Previsione Mensile - meteocantu

Vai ai contenuti


PREVISIONI METEO STAGIONALI

Rubrica delle tendenze stagionali con carte anomalie Italia, gennaio 2020

Stagione autunnale improntata, dopo una prima parte sostanzialmente asciutta, ad una fase instabile prolungata ed incisiva.

Il mese di  Novembre era stato inquadrato come instabile, specie nella prima decade  con l'arrivo della neve sulle Alpi a fine fase.
Dopo una fase iniziale piuttosto turbolenta ed instabile nella prima decade e' invece mancata la fase altopressoria, con mantenimento di un trend ventilato e molto perturbato anche nella  seconda parte.

Sul lungo termine inquadrare una tendenza è sempre complesso. Nel caso della tendenza novembrina in questo caso hanno giocato a  sfavore i segnali attenuati di un cambio stagionale mai entrato nel vivo, nella prima parte del mese

Il mese di Dicembre, invece sta ricalcando abbastanza fedelmente  sia  forecast modellistici, sia la tendenza previsionale, con maggiore dinamicita' rispetto agli ultimi anni.

Le fasi invernali  sono più transitorie a rapida risoluzione o dirottate a piu' alte latitudini  verso l'Europa sudoccidentale e centrale, o rapidamente piegate dal  flusso atlantico ancora troppo incisivo. Questo quadro evolutivo prospetta con maggiori chances per le aree centro-settentrionali.

Il mese di Gennaio potrebbe vedere un contributo  artico-marittimo sull'Europa, con alternanza a spallate di alta pressione nella prima parte del mese.

Una fase decisamente fredda e nevosa potrebbe  manifestarsi nella sua  seconda parte.



Carta delle Anomalie Italia.
Questa carta riassume la possibile evoluzione climatica mensile attraverso una sintesi delle anomalie più incisive attese su scala locale

Il mese di Gennaio nella prima parte vedrebbe cieli sereni e condizioni di estese brinate notturne. Alla fine della prima settimana vi  sarebbero due impulsi artico-marittimi in  successione, con venti  intensi a rotazione ciclonica e fenomeni rapidi da ovest verso est, con  neve a fine fase in collina sulla parte bassa del nord .
La parte  centrale del mese porterebbe ad un graduale miglioramento. Nell'ultima  decade di Gennaio, si potrebbero manifestare le condizioni, per un  brusco calo della temperatura, con arrivo di tanta neve anche in pianura,  a fine fase .

Il mese di Gennaio al nord risulterebbe dinamico e nevoso, con progressivo calo termico



Carta delle anomalie termiche a 850hPa (1500 m) previsto dal modello climatologico CFS V2 per il mese di Dicembre  2019.




 





Copyright © 2008 - 2020 Meteocantu - All rights reserved - Powered and Designed by  SCWebSolution
Torna ai contenuti